Questo sito web utilizza i cookie per migliorare e personalizzare la vostra visita sul nostro sito. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso di questi cookie.

Produzione e logistica
Produzione e logistica

Nella produzione e nella logistica per le aziende non conta solo climatizzare processi e prodotti. Nella maggior parte degli stabilimenti produttivi, per quanto grandi o moderni che siano, lavora una miriade di persone il cui clima di lavoro deve esser piacevole e conforme ai regolamenti. Quasi tutti i capannoni industriali hanno caratteristiche comuni: sono solitamente molto grandi e alti, nonché racchiudono volumi d’aria elevati. 

Questi volumi d’aria devono venir temperati, trattati e movimentati in maniera sensata. Di notte e di mattina è solitamente necessario il riscaldamento; di giorno, specie in estate, i capannoni devono essere rinfrescati. In molte aziende questo fatto si riscontra in gran parte della giornata, quando per esempio, ci sono turni di lavoro. Nella climatizzazione son obbligatori grandi volumi d’aria e, soprattutto una efficiente disponibilità di caldo e freddo. In più sono osservare le linee guida sul posto di lavoro. In molte aziende di produzione l’aria contiene sostanze estranee che possono influire negativamente sulla salute o pregiudicare la qualità dei prodotti. Tutto ciò deve esser risolto da un’adeguata ventilazione in grado di eliminare dette sostanze. La qualità dell’aria nei capannoni viene essenzialmente determinata dall’esecuzione e dalla sistemazione delle unità di ventilazione. Per ottenere una produzione ottimale e un miglior ambiente di lavoro, è spesso necessario l’impiego di grande energia. La climatizzazione si distingue in ogni caso. Proprio nei caldi mesi estivi deve aumentare la motivazione e la capacità produttiva dei dipendenti. Un raffreddamento su misura delle zone di produzione e di magazzinaggio ha un riscontro positivo sulla qualità dei prodotti e sulla potenzialità delle macchine di rifinitura. Una ventilazione intelligente evita correnti d’aria, che con la sola apertura di lucernari e/o portoni creerebbero non pochi fastidi. Un concetto di climatizzazione intelligente deve considerare anche gli ambienti limitrofi come spazi sociali ecc. 

Menerga va bene:

Per l’impiego negli stabilimenti di produzione sono adatti tutti gli impianti Menerga con portata d’aria elevata, quali: i gruppi della serie Adconair, Adsolair e Resolair. Gli impianti Adconair e Adsolair sono ideali per dissipare i forti carichi termici nei capannoni con un consumo limitato di energia per il raffreddamento. Il principio base in questo frangente è il raffreddamento adiabatico per evaporazione, che con il solo impiego di acqua, raggiunge un abbassamento di temperatura pari a12 K (AE=34°C/40% um.r.). Gli impianti Resolair lavorano sul principio del recupero energetico rigenerativo e possono quindi recuperare “il freddo” e l’umidità dell’aria. Per i carichi di punta gli impianti possono venir attrezzati con pompe di calore o con “Chiller”.

Entrambi gli impianti Adconair, Adsolair , ma anche l’impianto Resolair, dispongono di un recupero di calore molto efficiente. L’impiego di energia per il riscaldamento invernale dei capannoni è così molto basso. I sistemi sono in grado, attraverso un sistema di miscelazione aria prefissato in funzione delle esigenze, di ridurre ulteriormente i costi d’esercizio. Se durante i periodi notturni nei capannoni non ci sono attività lavorative, gli ambienti possono esser tenuti in temperatura ricircolando l’aria dei capannoni, ottenendo così un ulteriore risparmio. Nelle ore mattutine, all’inizio del primo turno, viene immessa la quantità d’aria esterna obbligatoria per raggiungere il clima ideale. Gli impianti Menerga lavorano con volumi variabili a seconda del grado di occupazione dei capannoni.

Un’ istallazione particolarmente semplice è possibile utilizzando i gruppi “esecuzione per esterno”, possibile per tutte le tipologie.